Home
Domande frequenti
Detraibilità fiscale e costi

Detraibilità fiscale e costi

Le prestazioni eseguite in questo studio di psicologia saranno sempre accompagnate da regolare fattura fiscale e, dunque, detraibili dalla dichiarazione dei redditi come spese sanitarie. Si ricorda che affinché la psicoterapia sia riconosciuta come spesa sanitaria, il professionista che la eroga deve essere uno psicologo o un medico iscritto al proprio Ordine Professionale ed abilitato all’esercizio della psicoterapia.

Invitiamo comunque i clienti ad informarsi presso i propri datori di lavoro in merito alla possibilità di ricevere rimborsi (totali e parziali). Alcune aziende (banche o assicurazioni) forniscono rimborsi ai propri dipendenti per la psicoterapia, in quanto spesa sanitaria.

Inoltre, se si è titolari di una polizza sanitaria individuale o famigliare è possibile avere diritto ad un rimborso totale o parziale dei costi della propria psicoterapia. E’ consigliabile, dunque, verificarne opportunità, modalità e quote con il proprio assicuratore di fiducia.

Costi delle prestazioni offerte

Prestazione Costo
Psicoterapia individuale € 50,00 a colloquio*
Psicoterapia di coppia € 70,00 a colloquio*
Counseling psicologico individuale € 50,00 a colloquio*
Counseling psicologico online (skype) € 50,00 a colloquio+
Formazione di gruppo tariffa da concordare
Consulenza aziendale
(valutazione stress lavoro-correlato, selezione del personale, valutazione del clima aziendale …)
tariffa da concordare

Per la trasparenza sui compensi, si rimanda al testo unico della tariffa professionale degli psicologi (clicca qui per il testo in formato pdf)

I pagamenti dei colloqui in studio possono essere effettuati in contanti oppure con bancomat/carta di credito grazie al sistema di pagamento POS SumUp oppure con PayPal o il Sistema Satispay.

*pagamento in contanti, con POS (bancomat o carta di credito), PayPal o Sistema Satispay dopo ciascun colloquio
+ pagamento con bonifico bancario, PayPal o con Sistema Satispay dopo di ciascun colloquio


Si ricorda che a seguito del Decreto Legislativo 175 del 21/11/2014 e del Decreto Ministeriale 16A06669 del 01/09/2016, ciascun professionista psicologo è tenuto a inviare elettronicamente al “Sistema Tessera Sanitaria”, che  trasmetterà in forma aggregata all’Agenzia delle Entrate, le informazioni contabili relative alle spese sanitarie da lei sostenute, ai fini dell’elaborazione del 730 o dell’Unico precompilato (se è un lavoratore dipendente o assimilato).

Per maggiori informazioni invito a leggere questo articolo di approfondimento.

Clicca qui per scaricare l’informativa sulla trasmissione dei dati fiscali dei pazienti al Sistema Tessera Sanitaria