Home
Una foto al giorno per il tuo presente: la sfida

Una foto al giorno per il tuo presente: la sfida

Print pagePDF pageEmail page

Come utilizzare lo smartphone per il nostro benessere

Gli smartphone, croce e delizia della nostra epoca. Quasi tutti li possediamo (magari anche più di uno), a volte li odiamo, ma non possiamo (vogliamo?) più fare a meno di loro. Siamo superconnessi con la rete, e sconnessi con il nostro tempo presente.

Quanto tempo avete passato oggi sulla vostra timeline di Facebook o Instagram invece di guardare un po’ fuori dalla finestra?

Quando è stata l’ultima volta che avete aspettato un amico semplicemente osservando i passanti nella piazza della vostra città?

Quanti selfie hai nella tua gigamemoria ma non ti sei accorto che l’albero di ciliegio sotto casa tua è in fiore?

Potremmo stare qui a flagellarci su quanto sono frenetiche le nostre vite, a elencare le brutte abitudini che quasi tutti abbiamo preso in relazione ai nostri telefoni. Ma la cosa servirebbe solo a placare un po’ la nostra coscienza (perché, in fondo, sappiamo che sarebbe meglio fare dell’altro, ma non ne abbiamo voglia) e a ricominciare domani allo stesso modo.

Voglio proporti la sfida di una foto al giorno per 3 settimane…

…per provare a ridefinire il nostro rapporto con gli smartphone e a stare un po’ di più nel momento presente.

Ecco le regole di questa sfida.

Regola della prima settimana

Potrai fare tutte le foto che desideri con il tuo smartphone, MA non puoi usare filtri di nessun tipo e soprattutto le foto che farai saranno solo per te e non andranno condivise nei tuoi Social Network.

E lo so che già la prima regola è difficile da mandare giù: noi tutti social-narcisi accettiamo moltissime sfide, in fondo, per il gusto di mostrare ai nostri “amici” quanto siamo bravi. In questo caso, però, dobbiamo cercare di fare proprio il contrario e impegnarci in qualcosa che sia solo per noi.

Regola della seconda settimana

Raccogli emozioni e non solo inquadrature perfette

Queste immagini non le vedrà nessuno, quindi, nessuno ti criticherà o ti complimenterà a parte te. Non importa che tu catturi la luce giusta, o la composizione più evocativa: fotografa ciò che ti colpisce, ciò che desideri ardentemente ricordare perché pensi che quel preciso istante è unico e irripetibile. Ovviamente questa regola si aggiunge a quella settima prima settimana.

Regola della terza settimana

Metti via lo smartphone e usa i tuoi 5 sensi

Gli smartphone si perdono, cadono per terra e si rompono, e spesso tutto ciò che è salvato in quelle potenti e fragili memorie di byte si perde per sempre. Ma la tua mente e i tuoi 5 sensi sono sempre lì, a tua disposizione.

Quindi, prendi l’abitudine ogni giorno di osservare il mondo, te stesso/a, le persone, gli animali e la natura intorno a te, scatta una foto con gli occhi, le orecchie, il gusto, l’olfatto e il tatto, lasciati sorprendere da quanto prezioso sarà per te quel ricordo di presente vissuto, unico e irripetibile, e tutto tuo.


mail-1048452_1920

Ti è piaciuto questo articolo? Non perderti i prossimi!

Clicca qui per iscriverti gratuitamente alla newsletter per ricevere gli aggiornamenti sugli ultimi articoli pubblicati e gli eventi in programma!

 

Leave a Comment

*

*