Home
Giù le mani dalla salute mentale!

Giù le mani dalla salute mentale!

Basta strumentalizzare la salute mentale per poi dimenticarsene quando non serve più

Abbiamo un problema di salute mentale. Ce lo avevamo anche ad inizio 2020, figuriamoci ora. Ma non è una problematica che si è pensato, per lo meno, di dichiarare a voce alta, forse per quel malsano atteggiamento che pensa che sia meglio spazzare tutto sotto al tappeto. Questo è già un danno: dare un nome ai problemi e potersi riconoscere nella sofferenza altrui è il primo passo per uscire dal buio.

A parte il protocollo d’intesa per la Psicologia Scolastica, non ci sono stati altri interventi per favorire l’accesso deə cittadinə ai servizi per la salute mentale. Direi che è chiaro che il benessere psicologico non è nemmeno sul radar dell’Italia.

Però le parole SALUTE MENTALE saltano immediatamente in bocca a politicə di tutti i colori per strumentalizzarla per le proprie mire strategiche. Infatti, quando poi si passa ad un’altra questione politica o hanno ottenuto quello che volevano, SALUTE MENTALE torna direttamente nel cassetto.

È altrettanto chiaro che non interessa la salutale mentale delle persone marginalizzate e razzializzate che vivono nel nostro paese vista la facilità e l’impunità con cui vengono costantemente attaccate e discriminate, come se non fossero già esposte al Minority Stress e quindi ad uno stato di stress cronico che intacca costantemente la loro salute.

Sto probabilmente gridando nel vuoto cosmico: non sarà certo la mia singola voce a cambiare le cose, ma la misura è colma.

Se interessa davvero la salute mentale delle persone, vogliamo azioni concrete. Altrimenti, fateci almeno il favore di stare zitti.

Sono una psicologa psicoterapeuta e lavoro a Rovigo e online. Mi occupo del benessere psicologico di adulti e adolescenti.