Home
Da Il Post: una introduzione alle microaggressioni

Da Il Post: una introduzione alle microaggressioni

Print pagePDF pageEmail page

Sembra che finalmente i tempi siano maturi per parlare ad un ampio un pubblico della microaggressioni: frasi o comportamenti discriminanti travestiti da battute o finti complimenti. Il Post ha deciso di scriverci un articolo

Succede che un giorno il giornalista Mario Macchioni del Il Post mi contatta per chiedermi se sono disponibile a fare una piccola intervista sulle microaggressioni.

Succede che all’inizio penso che sia uno scherzo perché mi pare impossibile che la testata che per me (e per tant*) è stata un faro nella notte dell’informazione in pandemia chieda proprio a me.

Succede che mio marito e le mie due coscienze extracorporee che sono i miei due più cari amici mi dicono di farla.

Succede che mi ricordo delle parole che mi sono state dette non molto tempo fa: è tempo di metterci la faccia e non lasciare che siano sempre gli altr* a fare la fatica di parlare di certi argomenti.

E siamo qui. Sono estremamente grata che una testata generalistica nazionale abbia deciso di iniziare a parlare di questa tematica. E sono grata che sia stata interpellata una psicologa, perché le microaggressioni, quotidiane e subdole, hanno influenze estremamente negative sulla nostra salute mentale.

Non c’è salute mentale senza giustizia sociale scrivevo qualche post più un là, e lo ribadisco.

Microaggressioni razziste, abiliste, grassofobiche, omolesbobitransfobiche, sessiste, sessuofobe, contro persone sullo spettro autistico, i/le sexworker, persone in relazioni poliamorose, persone che si riconoscono sotto l’ombrello dell’asessualità e/o dell’aromanticità, persone con malattie croniche, sono all’ordine del giorno, e sono ancora troppo tollerate.

News flash: non sono battute, non fanno ridere, e causano sofferenza. E no, nel 2020 non si può più dire che “ma io non lo sapevo”.

Se fate un salto su questo mio post su instagram, ho taggato tutte le pagine e i profili che mi sono venuti in mente che hanno trattato e trattano le microaggressioni così come altre discriminazioni sistemiche.

⇒Clicca qui per leggere l’articolo pubblicato dal Il Post

Sono una psicologa psicoterapeuta e lavoro a Rovigo e online. Mi occupo del benessere psicologico di adulti e adolescenti.